• Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

CONTRIBUTI PER L'ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI - LEGGE 13/89

La Legge 13/89 prevede l'erogazione di contributi per l'eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati, a favore di persone con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio, ivi compresa la cecità.

I contributi possono essere concessi per:

  1. 1.Interventi su immobili privati nuovi o da ristrutturare ove risiedono in forma effettiva, stabile ed abituale persone con limitazioni funzionali permanenti, oppure non vedenti;
  2. 2.L'acquisto di attrezzature finalizzate a rimuovere gli ostacoli all'accessibilità su immobili (Es. servoscala, carrozzina montascale).

L'entità del contributo viene determinata:

  • Sulla base delle spese sostenute e comprovate;
  • Sulla base delle somme trasferite al Comune dallo Stato, tramite la Regione;

Le domande non soddisfatte nell'anno in corso, per insufficienza di fondi, restano valide per gli anni successivi.

L'istanza, per la richiesta del contributo, redatta su apposito modello in allegato, va presentata, entro e non oltre il 1 marzo 2020, presso l’ufficio protocollo del Comune di Canzano.

Le domande pervenute dopo la scadenza saranno inserite nell’annualità successiva.

La predetta domanda dovrà contenere:

  • La descrizione delle opere e delle spese previste;
  • Il certificato medico, rilasciato da qualsiasi medico attestante l'handicap del richiedente;
  • La certificazione dell'ASL competente, in caso di invalidità totale con difficoltà di deambulazione (per avvalersi della precedenza prevista nell'assegnazione dei contributi).

Gli addetti comunali istruiranno le pratiche e le trasmetteranno alla Regione Abruzzo che provvederà ad erogare i contributi.

TU SEI QUI: Home
  W3CCSS W3CCSS    Privacy     Note Legali    Copyright    Documenti Pubblici   Calendari