• Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

COVIS-19 - ORDINANZA DELLA PRESIDENZA DELLA REGIONE ABRUZZO

Di seguito l’ordinanza emessa dalla Presidenza della Regione Abruzzo con la quale si dispone, obbligatoriamente, a tutte le persone che hanno fatto ingresso in Abruzzo, dalla data dell’8 marzo, provenienti dalla Lombardia e dalle province di: Modena, Parma, Piacenza, Reggio dell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio, Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Vercelli: - di comunicare la circostanza agli operatori sanitari ai numeri verdi indicati; - di isolamento domiciliare fiduciario di 14 giorni; - di divieto di spostamento e viaggi; - di rimanere raggiungibili; - di avvertire immediatamente gli operatori sanitari in caso di comparsa dei sintomi. La mancata osservanza degli obblighi prescritti comporterà l’applicazione delle sanzioni di cui all’art. 650 c.p., se il fatto non costituisce reato più grave. La collaborazione di tutti i cittadini è elemento fondamentale per vincere questa “guerra”. https://www.regione.abruzzo.it/coronavirus-la-situazione-abruzzo

COVID-19: PUBBLICATO IL NUOVO DPCM 8 MARZO 2020

Con decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri emesso in data 8 marzo 2020  sono stati adottati una serie di provvedimenti ancora più restrittivi atti a fronteggiare lo stato di emergenza sanitaria per la diffusione del virus COVID-19. Oltre confermare le restrizioni del precedente decreto, sono state inserite anche nuove misure di restrizioni sull'intero territorio nazionale, ad esempio:

  • sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità; è altresì differita a data successiva al termine di efficacia del presente decreto ogni altra attività convegnistica o congressuale;
  • sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato;
  • sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale sc01m11esse e sale bingo, discoteche e locali assimilati, con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione;
  • svolgimento delle attività di ristorazione e bar, con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione;
  • è fortemente raccomandato presso gli esercizi commerciali diversi da quelli della lettera precedente, all'aperto e al chiuso, che il gestore garantisca l'adozione di misure organizzative tali da consentire l'accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro tra i visitatori;
  • i dirigenti scolastici attivano, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza avuto anche riguardo alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità.
  • l'apertura dei luoghi di culto è condizionata all'adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro di cui all'allegato 1, letterad). Sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri;
  • divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus.

MISURE IGIENICO-SANITARIE RACCOMANDATE:

a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acutee comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona;

c) igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

d) mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro;

e) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri,anche durantel’attività sportiva;

f) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

g) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

h) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

i) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

l) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.

 

http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-firmato-il-dpcm-8-marzo-2020/14266

COVID-19-nuovo-corona-virus-

COVID-19

ORDINANZA DEL PRESIDENTE REGIONE ABRUZZO



BANDO PER ASSEGNAZIONE IN COMODATO GRATUITO DI N. 99 COMPOSTIERE PER LA DIFFUSIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Il Comune di Canzano intende promuovere la pratica del compostaggio domestico mediante l’assegnazione in comodato d’uso gratuito di n. 99 compostiere da 320 lt.

 

BANDO

all. 1 MODULO RICHIESTA COMPOSTIERA

all. 2 MODULO RICHIESTA ADESIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

 

GRADUATORIA ASSEGNATARI COMPOSTIERE AL 29/01/2020

N.B. La graduatoria rimarrà comunque aperta fino al raggiungimento delle compostiere disponibili (pari a n°99).

AVVISO PUBBLICO - NUOVE DISPOSIZIONI RELATIVE AL CONTRIBUTO AUTONOMA SISTEMAZIONE (C.A.S.) SISMA CENTRO ITALIA 2016-2017

SISMA CENTRO ITALIA 2016-2017 – ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE.

OCPDC N. 614 DEL 12/11/2019. ULTERIORI INTERVENTI URGENTI DI PROTEZIONE CIVILE CONSEGUENTI AGLI EVENTI SISMICI CHE HANNO COLPITO IL TERRITORIO DELLE REGIONI LAZIO, MARCHE, UMBRIA E ABRUZZO A PARTIRE DAL GIORNO DEL 24/08/2016

Si rende noto che, con ordinanza n. 614 del Capo Dipartimento della Protezione Civile del 12 novembre 2019, sono state emanate nuove disposizioni in materia di assistenza alla popolazione introducendo misure piu' restrittive rispetto alla precedente normativa.

Tutti gli interessati sono vivamente invitati a prendere nota dell'allegata ordinanza n. 614 e alla esatta ed attenta compilazione della relativa dichiarazione (ALLEGATO A). 

PER CHI BENEFICIA DEL CONTRIBUTO PER L’AUTONOMA SISTEMAZIONE (C.A.S.)

Entro e non oltre 120 GIORNI dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della suddetta ordinanza ( G.U. Serie Generale n.271 del 19/11/2019) i nuclei familiari beneficiari del C.A.S. dovranno presentare presso questo Comune la dichiarazione (ALLEGATO A) che giustifichi il mantenimento del diritto allo stesso.

PER CHI BENEFICIA DELL’OSPITALITA’ ALBERGHIERA

Entro e non oltre 90 GIORNI dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della suddetta ordinanza (G.U. Serie Generale n.271 del 19/11/2019).

Si precisa che, fatta salva la possibilità di richiedere il C.A.S., l’assistenza presso strutture ricettive alberghiere è assicurata esclusivamente ai soggetti in attesa di S.A.E. o di unità immobiliare di cui al D.L. 8/2017 o di unità abitative realizzate ai sensi delle ordinanze di protezione civile e per il tempo strettamente necessario. Fatti salvi i casi di cui sopra, i termini di permanenza in albergo potranno essere eccezionalmente prorogati per il periodo necessario ad ultimare l’anno scolastico e nell’ipotesi in cui non siano disponibili soluzioni alloggiative in locazione nel Comune di provenienza.

Si rammenta che la mancata presentazione della dichiarazione allegata nelle forme richieste produrrà la decadenza del diritto all'assistenza, al sensi dell'art. 1, comma 2 — OPCM 614/2019.

AVVISO PUBBLICO

OCDPC N. 614 DEL 12/11/2019

ALLEGATO A - DICHIARAZIONE

Pagina 6 di 7

TU SEI QUI: Home
  W3CCSS W3CCSS    Privacy     Note Legali    Copyright    Documenti Pubblici   Calendari